Sai come conservare il tè sfuso?

Innanzitutto partiamo col dire che il tè non può essere conservato in un contenitore qualunque.

La durata di un tè conservato nel modo corretto può essere fino a due anni.

I nemici principali che alternano la sua composizione sono la luce e l’umidità.

Ecco perché non è conveniente conservarlo in contenitori di plastica, in quanto permettono alla luce di passare e di creare umidità all’interno.

Quali sono quindi i contenitori ideali?

Il vetro sarebbe ottimo, ma essendo trasparente fa passare la luce, per cui è necessario o ricoprirlo con carta scura o riporlo dentro uno scaffale chiuso, in modo da essere al buio, e con tappo ermetico.

Altro materiale buono è la porcellana, che permette di mantenere fresco il tè, ma anche questo bisogna che sia dotato di tappo ermetico.

I barattoli di alluminio o acciaio sono i contenitori più indicati perché permettono alla luce di non filtrare e mantengono la fragranza del tè.